Mongol (DVD)
MONGOL: UN COLOSSAL SI MA NON VERITIERO! - Mongol (DVD) DVD / Blu-Ray Film

L'Opinione più recente: ... Yesugei per avvelenamento per mano dei fedeli di Targutai, un'altro Khan, che ora ne gioisce e vorrebbe uccidere lo stesso Temugjin, pe... altro

MONGOL: UN COLOSSAL SI MA NON VERITIERO!
Mongol (DVD)

storytellereye

Nome dooyoo: storytellereye

Prodotto:

Mongol (DVD)

Data: 29/11/16

Valutazione:

Vantaggi: Bel cast, il narratore coivolgente, trama piacevole

Svantaggi: Termina troppo presto rispetto la biografia del protagonista, non sempre veritier

Nonostante sia molto affabile con la lettura e la recensione dei libri, avendo maggiore tempo a disposizione guarderò anche dei film, dando il mio contributo con le migliori recensioni possibili. Oggi è stato il turno di un grande colossal russo, diretto dal grande regista Sergej Bodrov, detendore grande al film di un premio oscar come miglior film. Si tratta di "Mongol". Il film che mi ha spiazzato subito per la durata esigua rispetto all'ampio tema trattato. Si parla appunto della vita del leggerndario Gengis Khan, dalla sua infanzia, fino al principio dei suoi temoi d'oro, al comando di un grande esercito pronto a fronteggiare mille battaglie alla conquista di quanto più possibile. Il film dimostra come Temugjin (nome di nascita di Gengis Khan) affronta sin dalla tenera infanzia mille pericoli a partire dalla morte del padre Yesugei per avvelenamento per mano dei fedeli di Targutai, un'altro Khan, che ora ne gioisce e vorrebbe uccidere lo stesso Temugjin, per paura di una sua eventuale sete di vendetta in età adultà. Per questo il protagonista è costretto a fuggire senza meta per le steppe mongoliche alla ricerca in un pò di pace, nonostante abbia solo dieci anni. E' in questa occasione che conosce Jamukha e i due diventano fratelli di sangue. Nonostante tutto in età adulta Targutai ancora vuole Temugjin morto. Alcuni uomini di Jamukha decidono di essere fedeli a Temugjin. Perciò Jamunkha manda il fratello a riprendere i cavalli, ma non sapendo chi fosse e cosa volesse ignaramente lo uccidono, causando astio tra i due khan. Jamunkha tradisce Temugjin e si schiera con l'esercito di Targutai, dichiarandogli guerra. L'esercito di Temugjin viene sconfitto e lui viene fatto prigioniero, in seguito viene venduto a un mercante di schiavi, che lo vende al ricco commendatore del Regno Tangut, che ne fa un'attrazione in gabbia per i passanti. Un monaco buddista vede le sue condizione e preso da un senso di pena decide di liberarlo. Acconsente poi ad andare sulle tracce della sua tribu e gli da un cidolo d'osso da consegnare alla moglie qualora riuscisse a trovarla. Arriva per miracolo dalla moglie, ma muore pochi istanti dopo. Lei trova il ciondolo e parte alla ricerca del marito, incinta del secondogenito e per di più si presta a fare da concubina per un marcante di schiavi che la porta a Tangun (che si scopre essenere lo stesso che vdette il marito). I due finalmente si ritrovano, ma passano pochi giorni che decide di partire nuovamente, questa vlta con il progetto di unire tutto il mondo sotto il suo potere. Il film termina con Temugjin, ormai divenuto Gengis Khan a pieno titolo al comando di un esercito immenso di fedeli e forte dell'appoggio divino di Tengri, il Signore del cielo azzurro.
Vorrei terminare la recensione con una oersonale opinione del film. Nel complesso merita i riconoscimenti acquisiti, nonostante tutto vi sono degli aspetti che reputo deludenti. In primis la veridicità che talora non c'è a causa di alcune discrepanze rispetto ai fatti descritti con i documenti ritrovati, il che probabilmente viene spesso concesso ai grandi colossal per rendere maggiormente sublime la figura centrale del protagonista. E per secondo non ho apprezzato l'interruzione del film praticamente a metà della sua vita nonchè nel suo periodo d'oro, quando appunto diventa Gengis khan e comincia il suo periodo da conquistatore. Nulla toglie che sia un parere personale, del tutto soggettivo.Nel complesso è un bel film, lo consiglio, Il cast è stato scelto accuratamente e si vede, la presenza del narratore è interessante e riesce a creare un bel sound. Le colonne sonore sonotutto sommato apprezzabili.

OPINIONE PRESENTE ALTROVE

Conclusione: Nel complesso è un bel film, lo consiglio,parte del narratore interessante.