Versace The Dreamer Eau de Toilette
SULLE ALI DI UN SOGNO - Versace The Dreamer Eau de Toilette Profumi & Eau de Toilette

Più Cosmetici profumati Versace

L'Opinione più recente: ... sarò sintetico! allora di questo profumo mi piace molto la fragranza che associo a qualcosa di inconoscibile, segreto, ma allo stes... altro

SULLE ALI DI UN SOGNO
Versace The Dreamer Eau de Toilette

strik

Nome dooyoo: strik

Prodotto:

Versace The Dreamer Eau de Toilette

Data: 17/10/09

Valutazione:

Vantaggi: buono, marcatamente maschile

Svantaggi: il tappo sminuisce esteticamente la boccetta

Versace The Dreamer.... Un nome che è tutto un programma. Ho un legame molto speciale con questo profumo. Trovo che sia uno di quei profumi che non si dimenticano, che accendono i sensi appena le prime note profumate arrivano nell'aria. Provo a chiudere gli occhi e a raccontarvi le sensazioni che avverto nell'annusare questa fragranza che conservo gelosamente e spruzzo con parsimonia, ogni tanto.

Una boccetta in vetro. Trasparente. Con un elemento di decoro in vetro che emerge sul davanti ma che non toglie nulla a quel senso di forza che avverto nell'impugnare la boccetta. Mi viene in mente un uomo sicuro di se, orgoglioso del suo essere, amante della libertà e capace di lasciare il segno. Il tappo, vi dico la verità, mi lascia un po' l'amaro in bocca: una plastica leggera color oro applicata su un corpo in metallo argentato. Al tatto non trasmette nessuna sensazione e alla vista secondo il mio parere fa perdere punti all'eleganza della boccetta. E' una confezione spray per cui è lo stesso tappo che va premuto per spruzzare il profumo. Ed è proprio il tappo l'unica cosa che mi piace poco. Sembra un po' spartano, di plastica leggera e meno preziosa di tutto il resto. La boccettina squadrata è tutto sommato semplice ma appare elegante, prestigiosa e gradevole alla vita. Anche discreta, direi, e meno massiccia di altre boccettine di profumo da uomo che abbiamo in casa. La boccetta è da 100ml, se non erro l'ho pagato quasi cinquanta euro ma vi parlo di diversi anni fa...

Non è certo una fragranza lanciata da poco sul mercato. Se non erro correva l'anno 1996 quando venne proposta sul mercato dei profumi da uomo. Non esiste una versione femminile.

Avvicino la bottiglietta per annusare la fragranza che si avverte anche senza spruzzare. Devo concentrarmi un momento per assaporare fino all'ultima nota. Avverto un profumo fresco ed intenso, note fiorite che evocano splendidi ricordi.

Le note di testa: salvia, lavanda, mandarino, macis (il fiore della noce moscata... è una spezia). Le note di cuore: tabacco, geranio, garofano, rosa. Le note di fondo: votive, cedro, tonka (si estrae delle fave), abete. Note decise, lo si capisce già dando un'occhiata a quella che viene chiamata, nel gergo, la piramide olfattiva. Note decise per un profumo che non va indossato con esagerazione altrimenti si rischia di infastidire... E' un profumo da uomo ma io l'ho comprato per me. L'ho amato così tanto addosso ad una persona ora lontana che l'ho preso per me, per poter avere sempre l'impressione di avere vicino la persona che lo indossava. Ogni volta che mi avvicinavo a lui avvertivo un leggero mal di testa. Non esagero... E le note di questo profumo mi entravano dentro lasciandomi ogni volta inebriata.

Ho voluto comprare quel profumo che identificavo con lui per poter avere l'illusione di averlo accanto ogni volta che volevo. Un profumo intenso, capace di provocare ogni volta quel leggero mal di testa. Non è un profumo leggero. Lo trovo molto virile, molto deciso. Di carattere. Non è facile descrivere un profumo ma ritengo che emerga più di ogni altra la componente speziata.

La confezione... Bella, elegante, nero e blu su cui spiccano le forme ed i colori di una galassia... Almeno questo è quello che ricordo... L'ho comprato molto tempo fa e non ho più la confezione con me e onestamente non posso nemmeno dire quanto costi in profumeria. Ciò che so per certo è che si tratta di un profumo longevo ed ancora molto richiesto anche se a seguire Versace ha proposto molte altre fragranze.

Ne basta poco. Pochissimo. E' un profumo intenso, capace di toccarmi ancora oggi, dopo tanto tempo, le corde del cuore e dell'anima. Mi sembra di vedere il suo volto, i suoi occhi che brillano per avere incontrato i miei dopo tanto tempo. Mi sembra di sentire le sue mani che accarezzano il mio volto e lasciano, inevitabilmente, una profumatissima scia. Era così che sentivo nel modo più intenso possibile questo profumo: sulle mani.

Non è un profumo da donna e non credo che possa esser considerato nemmeno unisex perché piuttosto deciso. Le note dolci si avvertono appena ma non è escluso che anche una donna possa indossarlo. Non credo ci siano regole precise in fatto di fragranze così come i confini tra quelle da donna e quelle da uomo spesso possano essere impercettibili.

Io amo profumi più dolci ma in questo caso faccio un'eccezione dettata dal cuore. Lo spruzzo nell'aria, la maggior parte delle volte, o sui polsi principalmente di sera... quasi come per essere accompagnata nel momento più tranquillo della giornata. Trovo che sia indicato per un uomo dinamico, di carattere ma anche capace di manifestare la sua dolcezza e tenerezza. Ne basta davvero una piccola quantità per avere un'ottima persistenza.

Ho la boccetta da un bel po' di tempo e devo dire che il profumo non si è per niente rovinato, non è cambiato, ne' è diventato scuro nella sua boccetta di vetro trasparente che è sempre lì, immobile. Non chiede di essere toccata. Non chiede nulla. Può solo dare.

Conclusione: Un ricordo può sbiadire... ma il profumo che lo evoca resta per sempre!

Acquista qui

Versace The Dreamer Eau de ToiletteRecensioni