La Voce Dei Nostri Silenzi - Jennie Rooney
Innamorati per sempre - La Voce Dei Nostri Silenzi - Jennie Rooney Libri

L'Opinione più recente: ... patria se non dopo diversi anni trascorsi in Kenya addestrando piccioni viaggiatori. Stevie però aspettava una bimba da lui e così ricevend... altro

Innamorati per sempre
La Voce Dei Nostri Silenzi - Jennie Rooney

stefy70

Nome dooyoo: stefy70

Prodotto:

La Voce Dei Nostri Silenzi - Jennie Rooney

Data: 09/07/13

Valutazione:

Vantaggi: scorrevole, ben strutturato

Svantaggi: i loro sentimenti non sono ben approfonditi

La voce dei nostri silenzi è l'opera prima della scrittrice inglese Jennie Rooney e secondo la critica uno dei migliori romanzi inglesi del 2008.
Il titolo originale Inside the Whale, all'interno della balena, rimanda ad un sogno fatto dalla protagonista.

Ogni capitolo è raccontato alternativamente da Stevie, Stephanie, e da Michael due ragazzi che si sono conosciuti nella Londra degli anni '30 ed amati ma che la guerra ha separato pur se si erano scambiati la promessa di ritrovarsi appena finita la guerra..
Michael è stato arruolato nel reparto telecomunicazioni e mandato in Africa ma il destino ha voluto che succedesse un incidente e così non se l'è più sentita di tornare in patria se non dopo diversi anni trascorsi in Kenya addestrando piccioni viaggiatori.
Stevie però aspettava una bimba da lui e così ricevendo solo una lettera nella quale diceva di aver conosciuto un'altra decide di sposare un brav'uomo e dare un padre alla piccola Emily.
Ora i due sono ormai anziani e Stevie rimasta vedova da poco ripensa al suo amore perduto e Michael, prossimo alla morte, racconta la sua storia d'amore all'infermiera Anna che in realtà è la nipote.

La storia non è certo molto originale perchè la guerra ha separato molti innamorati ed i sentimenti provati dai due ragazzi non sembrano così diversi da quelli di altri. Certo che l'autrice è riuscita a ben caratterizzare le altre persone, familiari ed amici, facendone personaggi atipici e con alcune manie veramente strambe.
Sicuramente il modo di raccontare dei due anziani attraverso flashback il passato riesce a rendere appassionante la lettura incuriositi da come si sarebbe evoluta e come andasse a finire.
Davvero non si saranno più rivisti oppure sì, ed allora perchè non hanno cercato di ricucire il rapporto se davvero si amavano tanto? Adesso che Anna ascolta questa storia d'amore riuscirà a capire che si parla della sua famiglia?
Il primo amore non si scorda mai ma chi può dire che una scelta diversa potesse rendere più felici ed appagati i due. Michael è quello che forse ha avuto una vita peggiore visto che è rimasto traumatizzato da un evento accaduto in guerra ma Stevie con la sua ossessione dell'Africa e dei viaggi manifesta incosciamente il desiderio di stargli vicino e conoscere ciò che lui aveva visto coi propri occhi.
Eppure alla fine Stevie capisce che il vero amore è stato quello del marito che le è stato vicino tutta la vita mentre Michael rappresenta un amore ideale un po' sopravvalutato. In genere si desidera proprio ciò che non si può avere. In fondo lei lo aveva conosciuto ancora ragazzino e non saprà mai come è diventato una volta cresciuto e diventato maturo, cosa faceva e come viveva.

Mi ha fatto tristezza pensare che Michael non abbia desiderato avere una famiglia ma vivere nel ricordo del passato senza avere il coraggio di chiedere perdono.
Un romanzo scorrevole che si legge in breve tempo ma secondo me non riesce ad eviscerare bene i sentimenti provati dai due innamorati.

Conclusione: Un'opera prima discreta